browser icon
You are using an insecure version of your web browser. Please update your browser!
Using an outdated browser makes your computer unsafe. For a safer, faster, more enjoyable user experience, please update your browser today or try a newer browser.

Agaricus stramineus

Classe:                           Basidiomiceti
Nome scientifico:    Agaricus stramineus

Caratteristiche morfologiche

Cappello: diametro fino a 12 cm, emisferico poi convesso-spianato, a volte un po’ appiattito al centro; pellicola color crema o paglierino, screpolata profondamente fino alla carne a tempo secco; coperta di squamette giallo-brunicce, concentriche attorno al disco.
Lamelle: fitte, libere, dapprima grigio-carnicine, poi bruno-rossastro-nerastre, con orlo pallido.
Gambo: 6-10 x 2,5-3 cm, corto, tozzo e ventricoso, appuntito in basso; bianco, pieno, esternamente squamuloso-fioccoso. Alla pressione si colora di giallognolo. Anello bianco, membranoso, largo, fragile, discendente, areolato squamuloso sulla faccia inferiore.
Carne: spessa, bianca, leggermente virante al rosso alla frattura. Odore di mandorle amare.
Spore: ovali, brune; polvere bruno-nerastra.

 

Agaricus stramineus

 

Agaricus stramineus

 

 

 

 

 

 

 

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l’ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce nei campi e prati, a volte in cerchi, in estate.
Buon commestibile.


Privacy © Copyright Funghi Italiani 2013 Tutti i Diritti Riservati